include_once JPATH_LIBRARIES.'/joomla/base/init.php'; Passione Ducati - La Community dedicata alla Ducati.
 

Passione Ducati

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Passione Ducati - La Community dedicata alla Ducati.

Ducati Monster 1200

Email Stampa PDF

Ducati Monster 1200

 

Monster 1200 rossoLa Ducati Monster 1200 è stata presentata al salone EICMA 2013 ed ha subito riscosso un grosso successo, ottenendo il premio come moto più bella del salone EICMA 2013 nel concorso indetto dalla rivista Motociclismo.

Il Monster 1200 monta il nuovo motore Testastretta 11° DS di seconda generazione,è dotato di doppia candela di accensione e sistema di aria secondaria.

L'iniezione Dual Spark (DS) utilizza due candele per cilindro, in questo modi viene garantia una combustione completa in un brevissimo intervallo.
Sono disponbili due versioni del motore, il Monster 1200 ha una potenza accreditatata di 135 cv a 8750 giri al minuto e 118 Nm (12,0 kgm) di coppia a 7250 giri al minuto, mentre il Monster 1200 S è dotato di una mappatura RbW che offre una potenza di 108,2 kW (146 CV) a 8750 giri al minuto e 124,5 Nm (91,8 lb-ft) di coppia a 7250 giri al minuto.
L'impianto di scarico è di tipo 2-1-2, la centralina del motore prevede per ogni singolo cilindro una sonda lambda, i silenziatori a cannone in configurazione sovrapposta sono dotati di catalizzatori conformi alla normativa Euro 3.
La pressione di scarico viene ottimizzata, in base al regime del motore, da una valvola di regolazione media, controllata elettronicamente.
Il Monster 1200 è dotato del sistema Ride-by-Wire (RbW), che consente di configurare la potenza ideale da erogare a seconda del Riding Mode selezionato.
La manopola del gas non è dotata di un cavo acceleratore direttamente collegato ai corpi farfallati, ma invia un segnale alla centralina di controllo che, a sua volta, comanda elettronicamente l'apertura dei corpi farfallati.
Il sistema RbW utilizza tre diverse mappature per regolare l'erogazione di potenza:

135 CV con un'erogazione sportiva

135 CV con un'erogazione progressiva adatta per il touring

100 CV con un'erogazione progressiva adatta per l'uso in cittàMonster 1200

Il Monster 1200 è stato rivisto nelle dimensioni per offrire una grande versatilità, trova comodo spazio anche a un pilota alto 185 cm di statura e un passeggero di 175 cm di statura.
La posizione della sella è stata migliorata e risulta molto confortevole, anche per le lunghe distanze.

La sella è regolabile  con una escursione di ± 25 mm è può essere regolata alla posizione più bassa (785 mm) o a quella più alta (810 mm).

Anche per il Monster 1200 sono stati adottati gli ottimi freni della Brembo, all'anteriore troviamo pinze Brembo monoblocco M4-32 ad alte prestazioni, azionate da pompa radiale, dotate di ABS 9MP a taratura multipla di serie. Le pinze anteriori a montaggio radiale e a quattro pistoni agiscono su dischi da 320 mm, mentre la pinza posteriore a due pistoni Brembo monta un disco da 240 mm.

I l Monster 1200 S è equipaggiato con gli stessi della 1199 Panigale che offrono prestazioni sbalorditive.
La pompa di freno PR 16, gestisce dei dischi di elevatissima qualità da 330 mm di diametro, frenati dalle pinze radiali monoblocco M50 Brembo, con una tecnologia ispirata al MotoGp per garantire potenza, compattezza e leggerezza. Al posteriore la pinza Brembo a due pistoni monta un disco da 240 mm di diametro.

Il Monster 1200 base è dotato di forcelle anteriori invertite completamente regolabili (Ø 43 mm), mentre la sospensione posteriore è affidata a un monoammortizzatore Sachs a compressione ed estensione regolabile, montato da un lato sulla testa del cilindro verticale e, dal lato opposto, su un possente forcellone monobraccio Ducati.

Il Monster 1200 S invece è equipaggiato con forcelle upside-down Öhlins (Ø 48 mm), con precarico molla regolabile e meccanismo di precisione per la regolazione di compressione ed estensione. Nel retrotreno, monta un monoammortizzatore Öhlins, con serbatoio separato, precarico molla regolabile e meccanismo di controllo ad alta precisione della regolazione di compressione ed estensione.

Il carattere sportivo del Monster 1200 S risalta grazie al design dei cerchi lavorati a 3 razze a Y in alluminio leggero, rifiniti in nero lucido, mentre il Monster 1200 è equipaggiato con dischi a dieci razze in lega di alluminio leggero.
Entrambi i modelli hanno il cerchio ruota da 3,5x17 anteriore e quello posteriore da 6x17 montano, rispettivamente, pneumatici Pirelli Diablo Rosso II 120/70 ZR e 190/55 ZR.

Per quel le riguarda la dotazione di serie, entrambe le verisoni sono dotate del Ducati Safety Pack (DSP) di serie, insieme al sistema ABS 9MP e al Ducati Traction Control (DTC) a 8 profili.

Una altra ottima notizia per i futiri possessori di questa potente Ducati è lìintervallo di manuenzione, la regolazione del gioco delle valvole è prevista ogni 30 000 km e il cambio dell'olio è previsto ogni 15 000 km, aumentando gli intervalli di manutenzione e riducendo i costi di gestione.

Tutto ciò è stato possibile migliorando il rendimento di combustione e diminuendo le temperature di funzionamento del motore Testastretta 11° DS.

 

Ducati 899 Panigale

Email Stampa PDF

Ducati 899 Panigale

La Ducati 899 Panigale è stata presentata a settembre 2013 a Francoforte, durante la Group Night Volkswagen, alla vigilia della 65.a edizione dello IAA, il Salone Internazionale dell’Automobile.ducati 899 bianca
La Ducati 899 Panigale nasce non solo come una supersportiva, ma anche come una sofisticata streetbike per l'utilizzo stradale.
La Ducati 899 Panigale monta il motore Superquadro con una cilindrata di 898cc, capace di sviluppare ben 148CV (109kW) a 10.750 giri/min con 98N-m a 8.750 giri/min.
Il rapporto alesaggio/corsa della 899 Panigale è estremamente superquadro: 1,75:1 (alesaggio 100 mm/corsa 57,2 mm) con un importante incremento dei giri grazie alla corsa ultracorta dell'albero motore.
Il motore è un elemento strutturale del telaio monoscocca, ed è in grado di assicurare un buon rapporto peso/potenza esaltando la rapidità e l’agilità, la ducati 899 Panigale ha  un peso a secco di soli 169kg.
La ricerca estrema di un peso il più possibile basso ha portato la Ducati ad inserire su questo modello un decompressore centrifugo. In fase di avviamento, il dispositivo permette di modificare il profilo del lobo di apertura dell'albero a camme, determinando una leggera alzata della valvola in grado di scaricare parte della miscela contenuta nella camera di combustione durante la fase di compressione del motore. Tale effetto permette quindi di ridurre la resistenza offerta al moto del pistone nella fase di compressione. Una volta avviato il motore, l'incremento dei giri e la relativa forza centrifuga modificano la configurazione del dispositivo, annullando quindi l'effetto di alzata valvola e riportando il motore nelle normali condizioni di funzionamento. Il decompressore facilita l'avviamento del motore Superquadro per cui non si ha la necessità di una batteria potente e di un motorino d'avviamento di grandi dimensioni, in questo modo si è potuto ridurre il peso complessivo della moto di circa 3,3 kg.
La frizione è a bagno d'olio antisaltellamento, molto simile rispetto a quella dei modelli Multistrada e Diavel, prevede un sistema ad asservimento progressivo che permette di incrementare il carico sui dischi senza penalizzare lo sforzo alla leva richiesto al pilota per il disimpegno della frizione.
ducati 899 rossaIl telaio monoscocca è fissato direttamente alla testa del motore Superquadro, nella parte anteriore trovano alloggio due boccole in alluminio nelle quali sono inseriti i cuscinetti del cannotto di sterzo. Il telaio monoscocca funge anche da air-box, all'interno sono alloggiati, oltre al filtro dell'aria, i corpi farfallati ed il circuito carburante completo di iniettori, che sfruttano il fondo del serbatoio in alluminio.
La Ducati 899 Panigale è dotata di un impianto frenante anteriore caratterizzato dalle nuove pinze monoblocco Brembo M4.32 ed è equipaggiata di serie con il nuovo sistema antibloccaggio ABS Bosch 9MP  che offre 3 livelli d'intervento, ciascuno associato ad un Riding Mode.
La distribuzione dei pesi nella 899 è pari a 52% all'anteriore e 48% al posteriore senza pilota, che diventa nell'ottimale 50/50 quando il pilota è in sella per garantire la massima stabilità e maneggevolezza della moto.
Le linee sono riprese dalla 1199 Panigale, è dotata della tecnologia dei Riding Mode che comprende Ride-by-Wire, ABS a tre livelli, Ducati Traction Control (DTC), Engine Brake Control (EBC) e il Ducati Quick Shift (DQS).
La 899 Panigale monta, su cerchi cerchi neri a 10 razze da 3,5 pollici all'anteriore e 5,5 pollici al posteriore, i pneumatici Pirelli Diablo Rosso Corsa da 120/70 sull'anteriore e 189/60 sul posteriore.
La 899 Panigale viene venduta dalla fine di Ottobre 2013 nel tradizionale rosso Ducati con cerchi neri e nel bellissimo Arctic White che contrasta con i cerchi rossi.
Il suo prezzo al pubblico è di € 15.790
ducati 899 cruscotto

 


 

Ducati Hyperstrada

Email Stampa PDF

Ducati Hyperstrada

Ducati Hyperstrada BiancaPresentata ala salone EICMA 2012 la Ducati HyperStrada, definita come un CrossOver tra il mondo Motard rappresentato dalla HyperMotard e il mondo Touring rappresentato dalla Multistrada, essenzialmente si tratta di una Hypermotard a cui sono state fornite diverse maniglie per il passeggero posteriore, una differente sella più comoda, le borse laterali, un parabrezza alto in stile Multistrada per proteggersi dal vento nei lunghi viaggi e un diverso parafango anteriore che copre molto di più la ruota.

Da un punto di vista di accessori elettronici si potrà scegliere se dotarla dell'ABS regolabile su 3 livelli, del Ducati Traction Control regolabile su 8 livelli (DTC), del Riding mode regolabile su 3 livelli o la possibilità di regolare su 3 livelli la mappe motore con Il Ride By Wire, il sistema RbW consente di utilizzare diverse mappature per regolare l’erogazione: 110CV con un’erogazione sportiva definita "HIGH", 110CV con erogazione progressiva "MEDIUM" pensata per il turismo e 75CV con erogazione "LOW" pensata per l'uso in città o su fondi bagnati.

Da un punto di vista tecnico la moto è dotata di una forcella da 43 mm, di un ammortizzatore posteriore Sachs, la frizione è a comando meccanico con antisaltellamento, la potenza accreditata è di 110 cv, con una coppia  di 9.1 kgm a 7.750 giri/min

Il prezzo base di partenza della Ducati HyperStrada è stato fissato in 12.790 €

 

 

La Ducati al cinema

Email Stampa PDF

Le Moto Ducati protagoniste dei film

Le Ducati sono state spesso protagoniste di film soprattutto di hollywood, qualche giorno fa ho trovato una lista con alcuni film dove comparivano le Ducati, ve la propongo sono convinto che la lista non esaustiva, se vi vengono in mente altri film scrivete un commento provvederò ad aggiornare la lista, spero l'idea possa essere interessante.

Titolo del Film Anno Produzione Moto
Ça n‘arrive qu‘aux autres 1971 France/Italia Ducati Scrambler 250
Fled 1996 USA Ducati 748
Speed 2: Cruise Control 1997 USA Ducati 916
Conspiracy Theory 1997 USA Ducati SuperSport 900
Double Team 1998 USA Ducati Monster 900
Armageddon 1998 USA Ducati 748
Don‘t Say a Word 2001 USA Ducati Monster 900
Driven 2001 USA Ducati SuperSport 900
Exit Wounds 2001 USA Ducati Monster
Austin Powers in Goldmember 2002 USA Ducati ST2
Rollerball 2002 USA Ducati Monster 620
Blade II 2002 USA Ducati ST2
Matrix Reloaded 2003 USA Ducati 996
The Italian Job 2003 USA Ducati 748
Ride or Die 2003 USA Ducati SuperSport 900
Long way round 2004 USA Ducati 748
Catwoman 2004 USA Ducati Monster 620 Dark
La tigre e la neve 2005 Italy Ducati 748
The Simpsons 2007 USA Ducati 999
Redline 2007 USA Ducati 999
Notte prima degli esami oggi 2007 Italia Ducati GT 1000
Terminator Salvation 2009 USA Ducati Hypermotard
Yes Man 2009 USA Ducati Hypermotard 1100
The Expendables 2010 USA Ducati Desmosedici RR
Wall Street: Money never sleeps 2010 USA Ducati Streetfighter e Desmosedici RR
Knight and Day 2010 USA Ducati Hypermotard 1100
Tron: Legacy 2010 USA Ducati Sport 1000
Inception 2010 USA Ducati Streetfighter 1098
Fast and Furious 5 2011 USA Ducati Streetfighter 1098s
I Am Number Four 2011 USA Ducati 848
Haywire 2012 USA Ducati Monster 696

 

Ducati Monster 20th Anniversary

Email Stampa PDF

Ducati Monster 20th Anniversary

E' stata presentata all'INTERMOT, il Salone Internazionale del Motocicloche si tiene a Colonia (Germania) dal 2 al 7 di ottobre, una nuova edizione del Ducati Monster, la 20th Anniversary, creatat per festeggiare i vent'anni del monster presentato nel 1992 proprio a INTERMOT.

La nuova edizione si caratterizza perDucati Monster 696 anniversary una livrea rossa che riprende lo stile dei primi Monster prodotti, Il telaio è color bronzo, il supporto per il gruppo ottico è cromato, l'impianto frenante della Brembo è rifinito in oro, sul serbatoio trova posto lo storico logo Ducati del 1986.

La nuova gamma è stata ribattezzata aggiungendo una M davanti al numero proprio come i primi monster prodotti vent'anni fa, ossia M696, M796, M1100evo.

 

Richiamo Moto Ducati in USA

Email Stampa PDF

Richiamate dall'ente americano per la sicurezza stradale diversi modelli di Ducati del 2012

Sono ben 7 i modelli di moto Ducati  che l'ente americano per la sicurezza stradale ha deciso di richiamare per un problema alle pastiglie del freno posteriore, i modelli interessati tutti del 2012 sono: DUCATI 848 EVO, DUCATI  HYPERMOTARD 796 , DUCATI  MONSTER 1100 EVO, DUCATI  MONSTER 796, DUCATI  MULTISTRADA 1200 ABS, DUCATI  STREETFIGHTER 848.

In pratica si potrebbero staccare dei pezzi di materiale dalle pastiglie posteriori aumentando di conseguenza la distanza di arresto e i rischi di un incidente, la Ducati in america interverrà gratuitamente per sostituire se necessario le pastiglie posteriori.

Il numero di richiamo della campagna è: NHTSA Campaign ID Number: 12V18800


Anche le Ducati Diavel del 2012 sono state richiamate per un problema con il cavalletto laterale della moto, in pratica questo si potrebbe piegare o rompere nella zona perno e potrebbe causare la caduta della moto, anche il cavalletto solo piegato potrebbe interferire con il corretto funzionamento dell'interruttore di sicurezza del cavalletto laterale, impedendo la partenza della moto o lo stallo senza preavviso.

Il numero di richiamo della campagna è: NHTSA Campaign ID Number:  12V376000

L' HYPERMOTARD 1100 EVO, l'HYPERMOTARD 1100 EVO SP C e il MONSTER 696 sono invece state oggetto di un richiamo che riguarda i tubi che portano la benzina che conterrebbero delle microfessurazioni e che potrebbero permettere la fuoriuscita di carburante con conseguente rischio di incendio.

Il numero di richiamo della campagna è: NHTSA Campaign ID Number:  12V053000

L'ultima nata in casa Ducati, la Panigale 1199, è stata oggetto di ben 6 richiami nel 2012.

Vi ricordo che questo richiami valgono solamente per gli USA, in Italia non ci sono richiami relative ai modelli sopracitati, i richiami validi in Italia vengono pubblicati nel sito del Ministero dei Trasporti italiano, il motivo della mancanza di questi richiami potrebbe essere dovuto al fatto che la legislazione americana in fatto di richiami è molto più severa di quella italiana, comunque al primo tagliando se avete un modello di quelli sopracitati potreste sempre chiedere un controllo al Vs. meccanico di fiducia, a pagamento si intende...

 
  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »


Pagina 1 di 2

Ultimi annunci

noimage
Pneumatidi 16 pollici
( / Accessori)
noimage
Sig.
( / Moto)

Login

Concessionari e Motoricambi


Tetracycline Drugs Treatments Revolution price of cymbalta at walmart Health.

NewsLetter

NewsLetter Passione Ducati
Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register

Galleria foto Community

  • Hostess ragazze Bike Verona 2010_44
  • Descrizione: Belle ragazze al Motor bike Expo 2010 Verona
  • Hostess Eicma 2011 Milano

Vuoi vendere la Moto

Inserisci Gratis il tuo Annuncio
su PassioneDucati
E' facile e Veloce

Premi Qui

 

PROSSIMI MOTORADUNI - FIERE

Ducati Girl

pd (28).jpg

Seguimi su Libero Mobile